eroina 2

Aveva 3 chili di eroina nascosti nel trolley. E' stato arrestato dai carabinieri all'arrivo presso la stazione di Castel Volturno il 37enne che ha cercato di trasportare il carico incriminato da Bergamo a Napoli in pullman. 

0
0
0
s2smodern

ttreno

Nella serata di domenica 23 settembre un nigeriano di 24 anni, armato di una bottiglia rotta, ha iniziato a molestare i passeggeri del treno regionale sulla tratta Bergamo-Treviglio, costringendo il capotreno a richiedere l'intervento delle forze dell'ordine.

0
0
0
s2smodern

15settembre web

Post, tweet e tag per definire la mobilità e la centralità dei nodi urbani. In una società perennemente connessa come quella in cui viviamo, passo dopo passo, km dopo km gli individui producono informazioni, tracce digitali importanti su come la città è vissuta e su quali sono gli spazi pubblici che diventano iperluoghi. Di tracce digitali si discuterà venerdì 28 e sabato 29 settembre nell’Aula Magna dell’Università degli Studi di Bergamo nel corso del convegno annuale CST – Centro Studi sul Territorio, durante il quale verranno presentati i risultati della ricerca “Urban Nexus”, finanziata dall’Università degli studi di Bergamo all’interno del programma Excellence Initiative e coordinata dal Centro Studi sul Territorio in collaborazione con i Dipartimenti di Lingue, letterature e culture straniere e di Ingegneria gestionale, dell’informazione e della produzione. 

0
0
0
s2smodern

carabinieri 2

E' finita in breve tempo la fuga dell'ubriaco che, lunedì mattina, ha cercato di investire un agente a Romano di Lombardia, presso la Conad di via Isonzo. Dopo aver infastidito i clienti del supermercato, uno straniero di 40 anni in stato di alterazione psico-fisica, ha cercato di fuggire dagli agenti della polizia locale, mettendosi alla guida della sua auto.

0
0
0
s2smodern

shutterstock 107734604 1038x695

Le stime dicono che dal 30% al  50% degli incidenti stradali sono causati da alcol e droga alla guida, che resta la prima causa di morte nei giovani. Un binomio pericoloso quello tra sballo e volante che mette seriamente a rischio la sicurezza sulle strade. Anche in questo campo però la tecnologia può venire in aiuto: simulatori e tute che riproducono la guida in stato di ebrezza o disturbata da fattori come la stanchezza, etilometri collegati all’automobile che non parte se il risultato è positivo, alcol e drug test di ultima generazione, applicazioniper smartphone, ma anche modelli innovativi di controllo sulle strade e interventi educativi nei  giovani che tengano conto delle nuove modalità di aggregazione nei locali del divertimento.

0
0
0
s2smodern