carabinieri isorella

Una tecnica della "truffa dello specchietto" che aveva sempre funzionato fino ad oggi. Considerato un "professionista" del settore "truffe", il ventiseienne, abitante nella provincia di Siracusa aveva colpito ancora. Vittima dell'episodio, un ottantenne di Visano che il truffatore aveva convinto ad effettuare un risarcimento danni dal valore di 150 euro per avergli rovinato lo specchietto dell'automobile. L'anziano anche se perplesso sul fatto di aver creato dei danni all'auto del ragazzo, aveva sentito un colpo alla carrozzeria della propria auto, dunque si era fatto influenzare di esserne in qualche modo responsabile. L'imbroglio si era infine concluso con il pagamento di 150 euro. A convincere ulteriormente la "vittima", il fatto di evitare la constatazione amichevole e l'eventuale aumento del premio assicurativo, versando la somma proposta dal truffatore. Sono state le telecamere comunali e le indagini fatte dai Carabinieri della Stazione di Isorella, su input dei familiari della vittima che non credevano a quanto accaduto, ad incastrare il ventiseienne che ora, con precedenti specifici, dovrà spiegare al giudice del Tribunale ordinario di Brescia l'episodio accaduto con l'anziano conducente.

0
0
0
s2smodern

Calendario