Spaccio

Stato di arresto in flagranza di reato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Questo è quanto è stato sentenziato ad un ventenne del posto, un operaio, che nella tarda serata di lunedì 10 giugno è stato scoperto dai Carabinieri della Stazione di Botticino che stavano effettuando dei controlli disposti dalla locale Prefettura per il monitoraggio delle piazze di spaccio della provincia di Brescia. Marjuana suddivisa in piccole dosi, un bilancino di precisione e sessanta euro in banconote di piccolo taglio, questo è quello che le autorità hanno trovato perquisendo un gruppo di giovani nei giardini pubblici. Successivamente è stata effettuata una perquisizione domiciliare nella quale sono rinvenuti ulteriori 90 grammi di marijuana confezionata in una busta in cellophane sottovuoto. La sentenza è stata tradotta agli arresti domiciliari nella propria abitazione a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Il Tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto con la concessione del termine a difesa con rinvio del processo.

0
0
0
s2smodern

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
4
5
6
9
10
11
12
13
16
17
18
19
20
21
23
24
25
26
27
28
30