Carabinieri-3.jpg

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Verolanuova, coadiuvati dalla Polizia locale e dai Carabinieri di Ghedi, hanno arrestato un marocchino 20enne domiciliato a Ghedi ritenuto responsabile di rapina in danno di un locale supermercato.

Il giovane, entrato regolarmente all'interno di un supermercato di Ghedi, si era impossessato di una borsa, di un paio di scarpe, un caricabatteria per telefoni cellulari e una batteria per telefono cellulare, per un valore di circa 70 euro, nascondendo il tutto in una borsa. Giunto alla cassa, alla richiesta del direttore di mostrare il contenuto della borsa, il 20enne lo spintonava violentemente e fuggendo. I Carabinieri, messi in allarme, sono riusciti a rintracciare il giovane, che nel frattempo era riuscito a rifugiarsi nella propria abitazione, poco distante dal supermercato. Per evitare di sfondare la porta i Carabinieri si sono fatti consegnare le chiavi di casa dal proprietario: una volta entrati, hanno arrestato il rapinatore. Nel processo di convalida celebrato con rito direttissimo, gli è stata applicata la misura cautelare dell'obbligo di presentazione giornaliera ai Carabinieri di Ghedi.