masso Sebina.jpg

La Provincia di Bergamo nella serata di venerdì 5 aprile ha riaperto la strada rivierasca Sebina Occidentale rimasta chiusa dalle 9 di giovedì alle 18 di venerdìa causa di un masso caduto in località Zù a Riva di Solto.

I tecnici del settore viabilità e gli addetti alla manutenzione delle strade, dopo che il geologo giovedì pomeriggio aveva escluso che ci fossero altri massi pericolanti, hanno rimosso il macigno caduto sulla strada e ripulito la rete paramassi dai detriti che era riuscita a trattenere. Il masso pesante quasi una tonnellata e mezza, si era staccato dal versante sovrastante e aveva sfondato l’asfalto e piegato le lamiere del guardrail. I vigili del fuoco di Lovere, avendo avvistato un altro pesante masso impigliato tra gli alberi e la rete paramassi a 12 metri di altezza, avevano per precauzione chiuso la strada. Il sopralluogo aveva poi escluso che ci fossero in parete altri pericoli e i tecnici provinciali avevano dato il via a un veloce intervento di pulizia, messa in sicurezza e pulizia della rete paramassi. Lo smottamento si era verificato in un punto protetto dalle reti paramassi, che hanno svolto la loro funzione trattenendo gran parte del materiale.

0
0
0
s2smodern

BANNER DETTO FATTO

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31