Il primo cittadino di Sale Marasino, Marisa Zanotti, ha convocato per mercoledì sera - inizio alle 20.30, presso la ex Chiesa dei Disciplini - il Consiglio Comunale. Tanti i punti all'ordine del giorno: si discuterà della gestione e dell'ampliamento della RSA Zirotti; si determineranno le aliquote e gli adeguamenti per Tari - Imu - Taasi - Irpef; verrà presentato il piano delle alienazioni ed infine, all'ultimo punto, verrà discusso il Bilancio di Previsione per il triennio 2016/2018. Ovviamente, la serata è aperta a tutta la cittadinanza.  

0
0
0
s2smodern

A partire dal 18 aprile – a due mesi esatti dall’evento di Christo – la Naviseo aumenta le tariffe per viaggiare in traghetto sul Lago d’Iseo.

0
0
0
s2smodern

 

Un altro smacco all’ambiente ed al Sebino si è registrato nella mattinata di ieri, domenica, a Pisogne: intorno alle 10.30, sulla superficie del Canale della Centrale Idroelettrica che da Gratacasolo scende fino al Lago d’Iseo, si sono formate diverse enormi macchie colorate, composte con tutta probabilità da sostanze inquinanti oleose. Alcuni residenti in località Villaggio Marcolini hanno scattato delle fotografie dalle proprie abitazioni: immagini che, come sempre succede, sono da subito diventate virali su varie pagine Facebook pisognesi, suscitando commenti indignati da parte di molti. La sostanza inquinante è stata quindi trasportata lentamente dall’acqua fino al Sebino: in questi giorni infatti il canale è funzionante. Non è dato sapere di che sostanza si tratti: forse olio di scarico, forse cherosene o benzina. È probabile invece che sia stata riversata nelle acque del canale in quanto impossibile o troppo costoso da smaltire regolarmente. 

0
0
0
s2smodern

 

L’amministrazione Comunale di Iseo invita tutti gli operatori turistici, gli esercenti, gli albergatori ed i direttori di strutture ricettive del territorio al convegno dal titolo “Viabilità, trasporti e accoglienza durante “The Floating Piers”. L’incontro si terrà giovedì sera, alle 20.30, presso il Castello Oldofredi a Iseo. L’obiettivo, in vista dell’installazione artistica tra giugno e luglio, è anche e soprattutto quello di raccogliere dubbi, perplessità ed esigenze dei vari attori del settore turistico commerciale.  

0
0
0
s2smodern

“Le Supplici” di Eschilo è la tragedia scelta per cominciare ieri sera la Settimana della Cultura Classica di Lovere. Lo spettacolo ricco di pathos e partecipazione è stato messo in scena dagli studenti della classe V del liceo classico Decio Celeri e si è rivelato ottimo per cominciare al meglio la Manifestazione.

0
0
0
s2smodern

Mancano poco più di due mesi all’evento e i lavori di allestimento della passerella procedono a gran velocità.
Sono arrivate le prime strutture di «The floating piers» che collegheranno Montisola all’Isola di San Paolo. Si tratta di blocchi di polietilene larghi 16 metri e spessi 50 centimetri, che saranno ricoperti di un tessuto giallo cangiante. Le costruzioni, che saranno collocate attorno all’Isola di San Paolo, per ora sono sistemate a Montisola nell’attesa di essere montate.
L’installazione dell’artista di origine bulgara Christo e della moglie Jeanne-Claude permetterà di camminare per 3 chilometri sulle acque del Lago d’Iseo, dal 18 giugno al 3 luglio.
Intanto, nei giorni scorsi, il Museo Santa Giulia di Brescia ha inaugurato la mostra «Christo e Jeanne-Claude - The Water Projects» e l‘artista ha spiegato con grande entusiasmo la sua opera, incontrando la cittadinanza in un appuntamento organizzato a Palazzo Congressi lo scorso 7 aprile.

0
0
0
s2smodern

Le fiamme hanno distrutto il chiosco sul lungolago tra Marone e Sale Marasino in via Cristini, poco prima della rotatoria che divide i due comuni. E' accaduto attorno alle 11 di sera di questo mercoledì 6 aprile quando è stato dato l'allarme al 112 che immediatamente ha allertato i Vigili del Fuoco del distaccamento di Darfo ed i carabinieri di Marone. Una volta giunti sul psoot i vigili del fuoco hanno faticato non poco ad avere ragione dell'incendio che aveva intaccato le strutture in plastica ed in legno oltre al materiale stoccato all'interno, comprese le suppellettili e gli elettrodomestici, l'impianto di filodiffusione, il bancone bar-ristorante. Solo verso le due della notte è terminato il loro lavoro, dopo aver messo in sicurezza la zona che è rimasta transennata. Infatti i carabinieri di Marone hanno condotto le indagini per risalire alle cause del rogo: potrebbe trattarsi di una bombola difettosa o più probabilmente un cortocircuito. Infatti non vi sarebbero segni di effrazione nelle porte e nei portelloni del chiosco. Il ristorante all'aperto, con accanto una zona ricoperta e riservata ai clienti, è molto apprezzato e noto tra i frequentatori del Sebino: la famiglia Piccioli che lo gestisce, infatti, da anni ha mantenuto ottimi rapporti con una clientela particolare, quella dei pendolari, che passano volentieri lungo la litoranea anche per fare una sosta appetitosa a base di pesce fritto pescato fresco nel lago. Ora il locale è totalmente inagibile.

0
0
0
s2smodern

BANNER DETTO FATTO

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
17
19
20
21
22
26
27
28
29
31
Data : 31 Agosto 2019