SArnico paese.jpg

Numerosi furti a Sarnico, dove sono stati asportati dei pali in acciaio collocati attorno alla palestra comunale e grondaie in rame del supermercato Simply di via Suardo, sempre nella stessa zona.

0
0
0
s2smodern

ambulanza notte 1

Un’inspiegabile tragedia si è consumata nella serata di lunedì 25 marzo, verso le 19, a Tagliuno di Castelli Calepio: Luigi Giorgi, 70 anni, pensionato ed esperto meccanico d'auto stava riparando un guasto alla vettura della figlia, quando accidentalmente è stato investito e ucciso dallo stesso mezzo.

0
0
0
s2smodern

incidente mortale a4 BresciaGrave incidente stradale poco prima della mezzanotte lungo la SP 469 a Paratico: nello scontro tra due auto, dove una terza è stata coinvolta, un ragazzo di 21 anni è morto sul colpo e altri 3 sono rimasti feriti. Di essi due sono gravi.

0
0
0
s2smodern

alghe sebino

Questo martedì sera alle ore 21.00 nella sede dell'Autorità di Bacino dei laghi Iseo, Endine e Moro è convocata l'Assemblea dei Sindaci dei 22 Comuni che compongono l'Ente per la ratifica ufficiale della nomina, già avvenuta lo scorso 12 marzo, del presidente dell’autorità di bacino, Alessio Rinaldi, sindaco di Marone.

0
0
0
s2smodern

montisola

Montisola va in Giappone grazie alle immagini di Nippon Tv che sta girando un documentario, tra il culturale ed il naturalistico, dal titolo «Racconti dei borghi meravigliosi d’Italia». Montisola è stata scelta sull’onda della visibilità internazionale ottenuta grazie all’European Best Destination e perché ancora poco turistica e conosciuta e sarà protagonista della puntata N° 300.

0
0
0
s2smodern

Alberto Lochis.jpg

Foresto Sparso, tante famiglie, tanti giovani piangono l'ennesima vittima della strada, Alberto Lochis, 20 anni, di Foresto Sparso che nella notte tra venerdì 22 e sabato 23 marzo viaggiava verso Sarnico alla guida della sua Audi RS3, scontratasi frontalmente con una Golf e colpendo una Fiat Punto che stava sopraggiungendo. Nel terribile impatto Alberto ha perso la vita sul colpo.

0
0
0
s2smodern

Parzanica.jpg

L'acquedotto comunale di Parzanica della località Mulino è ostruito da alcuni massi precipitati dalla valletta sovrastante: lo hanno verificato glio addetti di Uniacque durante un controllo. Lo smottamento potrebbe essere stato causato già dal nubifragio del 27 maggio scorso ma ci si è accorti di questo solo ora in seguito al controllo di routine dei tecnici di Uniacque che si sono trovati di fronte allo smottamento e alla difficoltà di accedere all’impianto.

 

Il bacino di captazione dell’acqua si trova in un luogo alquanto impervio protetto da reti paramassi sopra lo storico mulino a lago che si incontra appena superata la galleria di Portirone in direzione di Riva di Solto. Si tratta di una pietraia ricoperta da alberi ad alto fusto. Non ci sono stati danni all’acquedotto perché l’erogazione dell’acqua per tutto questo tempo è avvenuta regolarmente. Ora però occorre intervenire per proteggere il bacino che eroga acqua a Parzanica e frazioni. Il problema è stato subito segnalato da Uniacque al Comune che a sua volta ha informato Regione, Provincia e Comunità dei laghi bergamaschi. Già questo lunedì 18 marzo è previsto un incontro presso il municipio di Parzanica per stabilire come agire. L’acqua del bacino, realizzato nel 1983, viene convogliata a lago e tramite una grossa conduttura, visibile per un tratto e raggiunge la frazione Portirone. Qui viene pompata in un bacino poco più a monte e da lì sollevata per essere raccolta da altri bacini finché non giunge a Parzanica. Dal paese viene di nuovo sollevata sul monte sovrastante e per caduta va a servire anche le cascine circostanti.

0
0
0
s2smodern

BANNER DETTO FATTO

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
4
5
6
7
9
10
11
12
13
14
15
17
18
19
20
21
23
24
25
26
27
28
29