SAndrini.jpg

Sergio Zanotti, imprenditore di Marone liberato venerdì 5 aprile dalla prigionia in Siria in cui si trovava da 3 anni nelle mani del miliziani di Al Quaeda, ha incontrato Gianfranco Sandrini, padre di Alessandro, il giovane rapito nell’ottobre di tre anni fa ad Adrana in Turchia e attualmente detenuto in Siria.

0
0
0
s2smodern

RSA Sale Marasino.jpg

Intervento dei pompieri nella casa di riposo Zirotti di Sale Marasino per un ex assessore e più volte consigliere in Comune e Comunità montana, che si era recato alla RSA per far visita come sua abitudine alla mamma, rimanendo chiuso per 45 minuti in un bagno senza poter uscire.

0
0
0
s2smodern

Zanotti 1

Sergio Zanotti, da tre anni prigioniero in Siria probabilmente dei miliziani di Al Quaida, liberato nella giornta di venerdì 5 aprile, da questo fine settimana è tornato a Marone. Pur tra comprensibili reticenze, ai giornalisti giunti a Marone, tra cui il nostro inviatod ella Redazione, ha rilasciato dichiarazioni importanti sui tre anni da prigioniero e sull'Italia.

0
0
0
s2smodern

Franco Fiorini

Archiviate dal Gip del Tribunale di Bergamo, Lucia Graziosi, le indagini sulla scomparsa di Franco Fiorini, scomparso il 13 febbraio 2016 dalla sua casa di Sarnico. A febbraio 2018 il Gip aveva respinto la prima istanza di archiviazione, invitando il PM Emanuele Marchisio a indagare per altri sei mesi, al termine dei quali è stato deciso che il fascicolo, aperto contro ignoti per il reato di omicidio, cui però nessuno ha mai creduto veramente, va archiviato.

0
0
0
s2smodern

Zanotit carta identità.jpg

Dopo gli interrogatori davanti ai PM di Roma che seguono questo rapimento, Sergio Zanotti alle 18.30 di sanato 6 aprile è arrivato in treno a Brescia: depisttai i gironalisti, ha incontrato in località segreta la famiglia. La moglie Yolande ha raccontato che Zanotti, dopo il viaggio in treno da Roma a Brescia ha finalmente riabbracciato le figlie, le due nipotine e la sorella.

0
0
0
s2smodern

ambulanza

Attorno alle 5.00 di mercoledì 10 aprile a Sarnico un 43enne di origine indiana, residente ad Adrara San Rocco, in sella al suo scooter, mentre andava al lavoro, ha perso l’equilibrio all'altezza della rotatoria di via Suardo ed è caduto malamente sull’asfalto.

0
0
0
s2smodern

masso Sebina.jpg

La Provincia di Bergamo nella serata di venerdì 5 aprile ha riaperto la strada rivierasca Sebina Occidentale rimasta chiusa dalle 9 di giovedì alle 18 di venerdìa causa di un masso caduto in località Zù a Riva di Solto.

0
0
0
s2smodern

bandi imprese

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom