sagra mela valbrembana

È stata una gioiosa, piacevole invasione, con almeno diecimila presenze e tanta contagiosa soddisfazione. Si chiude con un bilancio altamente positivo la nona edizione della Sagra della Mela, svoltasi sabato 20 e domenica 21 ottobre 2018 a Piazza Brembana con la regia di Associazione Frutticoltori Agricoltori Valle Brembana (AFAVB), Altobrembo, Comune e Pro Loco di Piazza Brembana. Grazie ad un meteo ideale, la due giorni dedicata alla Mela Brembana ed alle eccellenze della Valle ha vissuto l'ennesimo bagno di folla, annunciato sin da sabato con tanta gente fra le bancarelle, pronta ad apprezzare anche la tradizione orobica portata avanti 6dai burattini di Virginio Baccanelli e dai suonatori di "baghèt" (antica cornamusa bergamasca) guidatida Luciano Carminati.
Domenica 21 ottobre c'è stata l'apoteosi, con il viale centrale di Piazza letteralmente invaso da turisti ed escursionisti (molti in bicicletta e moto). Una giornata che ha esaltato, come non mai, qualità e competenze di altissimo livello, favorendo relazioni dirette con i produttori, ambasciatori di gusto, tradizione e sostenibilitá.
Un tocco di originale coinvolgente pazzia è arrivato con i Barabba Gulasch, gruppo musicale sui generis che ha saputo accendere applausi, sorrisi e spontanea cordialità.
Sul palco, nel momento ufficiale e conclusivo, il presidente Afavb Pinuccio Gianati ha salutato "gli azzurri della Frutticoltura", con riferimento alle sgargianti divise e all'impegno da medaglia di tanti volontari. Saluti e ringraziamenti ufficiali sono arrivati da Geremia Arizzi, sindaco di Piazza Brembana, Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Alberto Mazzoleni ed Orfeo Damiani, presidente ed assessore della Comunità Montana, Johnathan Lobati, sindaco di Lenna e delegato della Provincia, Paolo Agape (sindaco di Moio dé Calvi dove Afavb è nata), Andrea Paleni, sindaco di Cusio e presidente di Altobrembo, Chiara Angeloni della Pro Loco di Piazza Brembana e don Alessandro Beghini, parroco di S.Martino Oltre la Goggia.
I concorsi per le mele migliori (con giudici i ragazzi del corso operatore agricolo dell'ABF di San Giovanni Bianco) hanno assegnato il titolo della Golden piú buona al Campo Scuola Arcobaleno delle Mele di Moio, quello per la miglior Crimson Crisp ad Alessandro Acquaroli e quello per la renetta piú pesante (726 gr.) a Walter Carminati. Il premio creatività per le vetrine è andato alle Sorelle Milesi di Piazza Brembana. Una giuria dell'Istituto Alberghiero di San Pellegrino (Gaia, Martina ed Ilenia) coordinata dal prof. Zurolo ha assegnato infine il premio per il miglior strudel ad Alessandra Pesenti di Sedrina. Una dolcissima ciliegina sulla torta per due giornate a dir poco memorabili. L'hanno detto e ribadito in tanti: questa è la Val Brembana che guarda ad un futuro vicino e possibile: a chilometri zero.

0
0
0
s2smodern

Concorso fotografico

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom