Solto Collina

Il Consiglio Comunale di Solto Collina ha respinto la mozione del gruppo di minoranza «Progetto Giovani», che chiedeva le dimissioni degli amministratori comunali condannati in via definitiva.

Il sindaco Maurizio Esti e la sua maggioranza («Rinnovamento per Solto») non si sono lasciati impressionare dal documento presentato dall’opposizione che puntava a ottenere le dimissioni del vicesindaco Tino Consoli che si era visto confermare dalla Cassazione la condanna a un anno e otto mesi (pena sospesa) per riciclaggio e lesioni su animali nell’ambito di un’inchiesta che lo aveva coinvolto in veste di veterinario. A Consoli, che al momento del punto all’ordine del giorno che lo riguardava ha lasciato l’Aula, è arrivata la piena fiducia del suo gruppo. Il sindaco nella sua replica ha specificato che: “La Legge Severino dice chiaramente in quali casi un amministratore pubblico condannato non può più ricoprire il suo incarico: e quella norma non impone a Consoli di dimettersi”.

0
0
0
s2smodern

BANNER DETTO FATTO

Calendario

logo buona salute