Paspardo

Tratto agli arresti domiciliari questa mattina il sindaco di Paspardo. Dalle indagini parrebbe coinvolto in un caso di turbativa d'asta. Tra gli indagati sarebbero coinvolti altri due membri della giunta comunale.

L'accusa di turbativa d'asta, per definizione relativa a un atto volontario atto a impedire le gare nei pubblici incanti e nelle licitazioni private, vedrebbe il sindaco, secondo quando definito dal Pm, responsabile di aver indirizzato l'assegnazione dei lavori di riqualificazione energetica del palazzo comunale. L'appalto, di un ammontare pari a 200.000 euro, sarebbe stato diviso in lotti funzionali per permettere la distribuzione dei lotti direttamente, senza passare da una gara d'appalto. L'arresto è stato effettuato dai Carabinieri della compagnia di Breno su mandato del Pm: il sindaco è ora ai domiciliari nella sua casa di Paspardo, mentre gli altri due indagati per ora non sono destinatari di alcun provvedimento.

0
0
0
s2smodern

Concorso fotografico

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom