Renegade

Una coppia di brenesi, lei cameriera e lui meccanico, è stata coinvolta nella truffa di auto acquistate e mai consegnate da parte di una concessionaria di Vicenza, sparita nel nulla. I due hanno versato denaro al falso concessionario che si è dileguato (Foto: repertorio catalogo Renegade).

All'inizio di novembre la coppia aveva acquistato su «Auto-Scout24» una Renegade immatricolata nel 2018 e con 36mila chilometri: ma, dopo averla pagata, il venditore era sparito portandosi via auto e soldi. Allo stesso truffatore sono già state fatte una quarantina di denunce. Il primo incontro con il venditore che si era presentato col nome di Giuseppe risale al 10 novembre, quando il meccanico brenese si era presentato alla concessionaria AutoKew di viale Milano, 40 a Montecchio Maggiore (Vicenza) dove gli era stata fatta provare un’auto simile, ma non quella che la coppia di Breno aveva scelto. Tornati in quella concessionaria il 19 novembre, avevano lasciato un acconto di mille euro con l’impegno di saldare il resto al momento dell’immatricolazione. Il 26 novembre avevano fatto un bonifico chiedendo di poter ritirare l’auto il giorno 28 ma era stato risposto di pazientare fino a lunedì 3 dicembre perché stavano ultimando alcuni controlli meccanici in officina. A quel punto Fabrizio aveva consultato il sito internet e si era accorto che il «menù» delle auto in vendita era sparito e allora aveva chiesto ad un amico proprio di Montecchio Maggiore di tenere d’occhio il piazzale della concessionaria dove, giorno dopo giorno, le auto diminuivano. Quindi è stata fatta denuncia ai Carabinieri, ma quando sono arrivati sul posto tutto era sparito: i truffatori, le auto, il conto bancario della filiale alla Monte Paschi di Siena di Altavilla, dove erano confluiti i bonifici dei compratori. La somma sparita ammonterebbe a 500mila euro riversati su una banca tedesca.

0
0
0
s2smodern

Concorso fotografico

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom