Sezione ana valklecamonica.jpg

Assemblea dei delegati della Sezione ANA di Vallecamonica questo sabato 9 marzo a Breno nella sala Bim, sotto la presidenza di Mario Sala, che conclude il suo primo mandato triennale.

Dopo un anno impegnativo, per le tante iniziative del centenario della Prima guerra mondiale le penne nere camune sono già proiettate negli appuntamenti del 2019 come per il ricordo per il 65esimo della tragedia del Gavia, il Pellegrinaggio in Adamello, quest’anno organizzato dalla Valle Camonica a Sonico, e il centenario di fondazione dell’Ana con le tante cerimonie in Valle e fuori. Sala nella sua relazione ha ricordato che tante attività devono però scontare l’invecchiamento delle penne nere, non sostituite da nuove leve e il conseguente calo dei volontari. La sezione di Valle Camonica è formata ora da 3.700 alpini, 52 in meno del 2017, di 1.749 aggregati e amici (21 in più), per un totale di 5.449 divisi in 67 gruppi che hanno donato 39.213 ore di lavoro e 109mila euro. Ora si pensa all'Adunata nazionale di Milano per il centenario dell'Ana e dove gli alpini camuni saranno numerosi ma anche al 55esimo Pellegrinaggio, il raduno del Montozzo, il 4 Novembre al Tonale e le manifesazioni dei gruppi. Per il futuro anche la Vallecamonica, con le altre due sezioni bresciane, ha proposto la candidatura di Brescia per l’Adunata 2021, anno in cui l'Ana di Vallecamonica compie i suoi primi 100 anni.

0
0
0
s2smodern

bandi imprese

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom