Cissva PAntegthini Pezzotti.jpg

Paola Pezzotti, sindaca di Sulzano, Presidente della Comunità montana del Sebino bresciano, è la nuova presidnete della Cissva, Caseificio sociale di Vallecamonica.

Dopo 15 anni di presidenza di parte di Giancarlo Panteghini e dopo alcuni mesi di trattative, con una situazione, sia in generale sia all’interno della cooperativa, con tensioni anche sociali, l'Assemnblea dei soci ha deciso per un cambio di magament. Le difficoltà di Cissva e le tensioni all’interno della cooperativa sono emerse anche nell’assemblea dei soci dove Panteghini ha parlato della necessità di «intraprendere una riorganizzazione produttiva, commerciale e amministrativa» dell’azienda. Ora tutto spetterà aPaola Pezzotti, scelta in accordo tra tutte le organizzazioni di categoria. All’approvazione del bilancio, che riporta un valore della produzione di 8,5 milioni (erano nove l’anno precedente) e un attivo di poco superiore ai 5milioni (era 5,65 nel 2017) è seguita la votazione: la lista unitaria da nove nomi ha ottenuto la grande maggioranza dei consensi. Ad affiancare la Pezzotti, per i prossimi tre anni, ci saranno Gioachino Antonioli, Daniele Borghesi, Amedeo Della Noce, Fabio Ducoli, Riccardo Porcini, Marcella Ravelli, Marina Selvatico e Paolo Sterli. Nel sui discorso Paola Pezzotti ha sottolineato che si apre ora un nuovo momento di Cissva dove ci sono grosse potenzialità e va garantito il reddito alle aziende e l’obbiettivo è la qualità. La Pezzotti è appoggiata in particolare da Coldiretti e il presidente nazionale Ettore Prandini ha ricordato che in questi mesi si sono create le condizioni perché ci siano azioni a sostegno che non costeranno ai soci e avere una presidenza politica permetterà di interloquire con le istituzioni. Oggi serve un piano industriale e nuovi investimenti, perché ci sia un giusto reddito economico per le aziende. Interventi anche del presidente di Confagricoltura Giovanni Garbelli, al suo primo intervento in Cissva, il presidente di Confcooperative Marco Menni. Completo cambio al vertice anche per il vecchio collegio sindacale: il presidente Giacomo Ducoli è stato sostituito da Marco Orazi. Il piano industriale, elaborato dalle organizzazioni sindacali, è già delineato col supporto della struttura tecnico-gestionale della Centrale del latte di Brescia.

0
0
0
s2smodern

bandi imprese

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
6
7
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
29
30