soccorso Olgio notte.jpg

Un ragazzo di 20 anni è stato ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Esine, dopo essere precipitato nel fiume Oglio dal ponte della vecchia Statale, che collega Ceto al centro abitato di Cerveno, con un volo di 10 metri.

Il fatto è avvenuto nella tarda serata di venerdì 6 settembre: dopo un volo di oltre 10 metri, il ragazzo è finito nelle acque del fiume Oglio. Proprio lì, attorno alle 23.30, lo hanno trovato alcuni amici, che stavano trascorrendo la serata con lui nei bar della zona. Preoccupati dalla prolungata assenza del 20enne, che si era allontanato con una scusa, lo hanno cercato in tutto il paese: a condurli sul luogo dell'incidente sono state proprio le richieste d'aiuto del giovane. Una volta dato l'allarme, sono sopraggiunte un'ambulanza da terra del 118 della Croce Rossa di Breno e una squadra dei Vigili del Fuoco da Darfo. Dopo le prime cure, il 20enne, che abita a Cerveno, è stato ricoverato in codice rosso all'ospedale di Esine per i gravi traumi riportati nella caduta. I medici si sono riservati la prognosi, ma non sarebbe in pericolo di vita. Ora la dinamica di quanto accaduto è al vaglio dei carabinieri di Cevo, intervenuti sul posto per effettuare una prima ricostruzione, con i colleghi del Radiomobile di Breno. Pare esclusa l'eventuale responsabilità di terzi, ma resta da capire se il 20enne sia stato vittima di una caduta accidentale o si sia deliberatamente buttato dal ponte.

0
0
0
s2smodern

BANNER DETTO FATTO

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
4
5
6
9
10
11
12
13
16
17
18
19
20
21
23
24
25
26
27

logo buona salute