morto vissone

Erano da poco passate le 10.30 di questa domenica quando dai boschi di Vissone di Piancamuno è giunta la chiamata di richiesta di aiuto al 112: un uomo, un 70enne abitante in provincia di Milano, che era atteso nella casa rurale di vacanza dalla moglie e dalla figlia, è finito contro un abete con la sua Suzuki nera gran Vitara, mentre percorreva la ripida stradina che da via Comignane, dal nono tornante della strada Piancamuno-Montecampione, poco sotto Vissone, porta alle cascine della zona.

La stradina che porta alla proprietà dell'uomo, condivisa con un fratello, è molto ripida. Forse per un errore di manovra o per un brusco sbandamento dell'auto, ma più probabilmente per un malore, l'auto è sbandata alla sua sinistra sfiorando un grosso castagno e finendo la sua corsa contro un abete prima di finire nella ripida scarpata sottostante. Sul posto sono arrivare la ambulanze di S. Maria Assunta di Pisogne e la Croce Blu di Lovere, i Vigili del Fuoco di Darfo, due pattuglie della Polizia stradale di Darfo e di Iseo e da Brescia l'elicottero del 118 che però ha potuto solo scaricare l'équipe medica, non avendo spazio per atterrare, portandosi quindi nei prati del sottostante comune di Artogne in attesa. L'uomo è stato rianimato e trasferito via terra al rendez-vous con l'elicottero, ma durante il tragitto ha cessato di vivere. Quindi, su disposizione del Magistrato di turno, la sua salma è stata trasferita alla camera mortuaria dell'Ospedale di Esine, mentre l'auto è stata sequestrata e presa in consegna dal carro attrezzi dell'officina Pedersoli di Boairo. I rilievi di legge sono stati svolti dalla Polizia stradale di Darfo, con la collaborazione dei colleghi di Iseo.

0
0
0
s2smodern
powered by social2s

Benvenuto turista

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2