Casa fiamma

Ats della Montagna con Comunità Montana di Vallecamonica e Caritas hanno vinto un bando di Regione Lombardia per finanziare con 200.000 euro la ristrutturazione della Casa della Fiamma di Gorzone di Darfo.

L'opera è costata complessivamente 600.000 euro: i 400.000 euro rimanenti sono stati messi dalla Caritas che ha utilizzato i mille rivoli di generosità silenziosa che hanno fatto il miracolo. Si tratta, infatti, di rispondere al bisogno urgente delle fragilità acute e dell'autonomia abitativa. Il territorio però ha già espresso numerosi altri bisogni, soprattutto legati a casa e lavoro: i 7 appartamenti della Casa della Fiamma sono un primo sollievo nei bisogni acuti, ma servono altri gesti importanti, concreti e generosi. I criteri di ammissione alla struttura sono stati stilati dai servizi sociali territoriali: l'ospitalità vale per un anno, rinnovabile al massimo per l'anno successivo. La struttura della Casa della fiamma, dunque, nata storicamente dall'impegno del laicato cattolico a disposizione delle fragilità che riguardavano mamme e bambini del territorio, ora grazie alla Caritas territoriale ha trovato la via per continuare la sua vocazione storica. Il Vescovo di Brescia, Mons, Pierantonio Tremolada, ha inaugurato questa domenica la struttura della Casa della fiamma rinnovata, ricordando che la generosità, per il cristiano, il cattolico, il credente, è una risposta alla carità, espressione del volto di Dio. Dopo la benedizione della struttura con la targa in marmo, Mons, Tremolada ha visitato i locali esprimendo la sua totale adesione ad un programma che è, nel concreto, progetto del Vangelo in Vallecamonica.

 

 

 

 

0
0
0
s2smodern

Concorso fotografico

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom