Cane punto da vespe

Duplice intervento questa domenica 12 agosto in mattinata a Montecampione nella zona del campo sportivo accanto al Laghetto di via Panoramica per soccorrere un uomo ed il suo cane punti da vespe dopo che, inavvertitamente, avevano calpestato il loro nido.

L'uomo, un 58enne, ha avuto subito i primi sintomi da asfissia per reazione anafilattica al veleno inoculato dagli imenotteri; ma anche il cane ansimava e s stava accasciando privo di forze. Immediato l'allarme al 112 che ha inviato sul posto l'ambulanza da terra di Camunia Soccorso il cui equipaggio ha allertato l'elicottero del 118 da Brescia che è giunto a Montecampione. Il Medico di bordo, una donna, dopo la valutazione del caso e le prime cure urgenti al 58enne, che ha ripreso a respirare normalmente dimostrando che lo stato di shock stava risolvendosi, ha poi rivolto le sue attenzioni all'animale. Il cane, infatti, mostrava evidenti segni di asfissia da schock anafilattico. Come dichiarato ai presenti, essendo particolarmente affezionata agli animali, la dottoressa aveva con sé anche un farmaco idoneo per risolvere il problema acuto del cane: dopo l'iniezione intramuscolare, ha poi chiesto al personale dell'ambulanza da terra di ventilare con ossigeno il cane che in poco tempo ha ripreso a respirare normalmente e a stare meglio. Intanto il suo padrone, seguito in ogni fase dall'équipe sanitaria dell'elicottero, è stato trasferito in codice giallo al Civile di Brescia

 

 

 

0
0
0
s2smodern

Concorso fotografico

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom