Scuola materna Nigolin.jpg

I giudici della terza sezione del Tribunale di Brescia hanno condannato a 10 mesi, con pena sospesa, la ex segretaria della scuola materna di Nigoline di Cortefranca, che era anche consulente commercialista, per aver effettuato, con i soldi dell’asilo, «spese personali e familiari totalmente estranee all’espletamento del mandato conferitole». Spese che ammontano a circa 341mila euro.

0
0
0
s2smodern

terrorista.jpg

Alcune delle agghiaccianti conversazioni intercettate raccontano della radicalizzazione di Giuseppe Frittitta, il siciliano che lavorava per la Ap Servizi di Alfianello arrestato con l'accusa di terrorismo.

0
0
0
s2smodern

atti osceni sul treno

Nella serata del 13 u.s., sul treno partito da Milano per Verona, una ragazza viaggia da sola. Poco dopo, uno straniero di evidente etnia magrebina, si è seduto sul sedile parallelo di fronte.

0
0
0
s2smodern

CC Darfo rapina.jpg

Nella notte del 17 aprile i Carabinieri della Stazione di Darfo Boario Terme hanno arrestato un 40enne del posto, pregiudicato per reati contro il patrimonio, destinatario di un ordine di cattura per una condanna definitiva a due anni di reclusione, da scontare in carcere, emesso dalla Procura della Repubblica di Brescia.

0
0
0
s2smodern

Selca

Il sostituto procuratore Mauro Leo Tenaglia ha chiesto il processo per Flavio Bettoni, Michele Carta Mantiglia, Piergiorgio Bosio ed Ettore Vacchina, gli amministratori che dopo il 2010 si erano alternati alla guida della Selca di Forno d’Allione, oltre a Giacomo Ducoli, il professionista incaricato della curatela fallimentare.

0
0
0
s2smodern

gatta desenzano controlli polizia 2

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Desenzano del Garda, in collaborazione con il Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri, a seguito di un’articolata e mirata attività investigativa svolta nel settembre-novembre del 2018 diretta a contrastare il fenomeno criminoso del c.d. “Caporalato”, ha indagato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Brescia, nr.3 soggetti in ordine al reato di cui all’art. 603 bis (Intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro).

0
0
0
s2smodern

Tribunale Bergamo

È stato condannato a due anni di reclusione, con pena sospesa, un 62enne, titolare di un ristorante della Valle Seriana accusato di violenza sessuale e lesioni ai danni di una sua dipendente. L’uomo, secondo quanto gli veniva contestato, avrebbe tentato di baciare sulla bocca una donna che lavorava nel suo locale, come cameriera. Nel tentativo di respingerlo, lei aveva sbattuto contro un lavandino facendosi male.

0
0
0
s2smodern

bandi imprese

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom